martedì 23 ottobre 2012

Mini-Guida di Lanzarote

Ciao Bloggers! Sono appena tornata da una fantastica vacanza, durata dal 14 al 21 ottobre, all' isola di Lanzarote, Canarie. Da vera e propria blogger voglio farvi un piccolo riassunto della mia vacanza, una sorta di mini-guida, con le migliori cose da vedere a Lanzarote ... chissà, magari qualcuno di voi ha intenzione di andarci!
CANARIE: ISOLA DI LANZAROTE
Io e il mio fidanzato abbiamo preso un appartamento a Puerto Del Carmen, la zona più turistica dell' isola; la spiaggia è molto carina, e conveniente direi, 1 ombrellone + 2 sdraie = 8 euro!! L' acqua è fredda ma trasparente, ed è possibile nuotare in mezzo ai pesciolini, per cui vi consiglio di portare la maschera, o anche di acquistarla là, se ne trovano parecchie anche a poco prezzo nei negozietti cinesi. Inoltre il lungomare offre una vasta quantità di ristoranti fra cui scegliere (messicano, cinese, italiano, argentino, giapponese etc etc), ma anche pub, bar e negozi di souvenirs.








 


  
 PUERTO DEL CARMEN





Vi consiglio di affittare una macchina per potervi spostare comodamente, anche perchè il servizio bus non è proprio il massimo. L' isola è piccola e le strade sono poche, sarà difficile perdersi, con una mappa sarete a posto!
I luoghi che ho visitato e che vi ripropongo sono:
- PARQUE NACIONAL DE TIMANFAYA la mia esperienza preferita sull' isola! Si tratta di un avventuroso viaggio fra le terre laviche, un' immensa distesa di lava di roccia fusa di diversi colori e forme. Si pagano 8 euro a persona all' ingresso che comprendono il giro con il bus, un percorso stupendo in questo paesaggio vulcanico, che mi ha un po' suggestionato, a causa della via strettissima in cui i bus sono costretti a passare, e gli strapiombi che si trovano ai lati, ma mi ha anche fatto fantasticare e immaginare. All' interno di questo Parco è possibile fare un giro sui cammelli presso l' Echadero De Los Camellos (al costo di 6 euro a persona), e fermarsi sulla famosa Montanas Del Fuego, da cui si gode di una bellissima visuale, e sulla quale si trova un particolarissimo ristorante (oltre ad un negozio di souvenirs) che cuoce i cibi direttamente tramite il calore proveniente da sottoterra ... Si tratta di una specie di pozzo scavato nella terra, dal quale esce un forte calore, pensate quanto calda è questa terra! Quindi il pane viene sempre servito caldo e croccante, e anche la carne era buonissima! Io ho preso l' antipasto con pollo e cocktail di gamberi, poi gli spiedini misti (carne e verdure) che vengono serviti con patatine fritte e verdure. Interessante è la dimostrazione di come ad un metro di profondità ci siano temperature intorno ai 400 gradi: viene buttata dell' acqua attraverso un piccolo buco sotterraneo, e da qui dopo pochi secondi l' acqua fuoriesce, un vero e proprio geyser!





 






- JARDIN DE CACTUS un piccolo giro all' interno di un grandissimo giardino con tutte le varie specie di cactus che possono crescere sull' isola. La terra è ovviamente nera, e ogni cactus è nominato con il proprio cartellino. Il prezzo è di 5 euro a persona.










- JAMEOS DEL AGUA un percorso all' interno di una grotta in cui si trova un lago, popolato da piccoli granchi albini e ciechi, si possono vedere anche da vicino avvicinandosi al lago. Il prezzo è di 8 euro a persona. Sotto la grotta si trova anche un ristorante in cui mi sarebbe piaciuto molto cenare, ma purtroppo non abbiamo fatto in tempo. All' esterno della grotta c'è un bar e una piscina, dalla quale si scende di nuovo per finire in un' altra grotta che è stata allestita e modificata x diventare un Auditorium.











- CUEVA DE LOS VERDES percorso sottoterra di 2 km, di circa 1 ora, in gruppo accompagnati dalla guida. Si entra attraverso il grosso buco che vedete nella prima foto, in alcuni momenti bisogna camminare anche abbassati, ma è adatto anche a chi, come me, soffre un po' di claustrofobia, perchè comunque l' ambiente è abbastanza ampio. All' interno si trova un percorso di roccia lavica, illuminato al punto giusto con giochi di luci. E' ancora possibile vedere evidentemente il fiume di lava solidificato che vi scorreva! Il percoso continuerebbe oltre i 2 km, ma poi è bloccato oerchè è stato costruito un laboratorio di monitoraggio della sismicità del luogo. Anche qui si trova un Auditorium. Alla fine del percorso, una favolosa sorpresa che non vi rivelo!











- LOS HERVIDEROS una meravigliosa scogliera lavica su cui l' oceano si infrange, creando particolari colori dell' acqua. C'è anche un percorso da fare a piedi, dal quale poter guardare queste bellissime rocce nelle loro varie insenature e caverne. In tutta l' isola, ma in particolare in questa zona, è usanza formare delle pile di roccia vulcanica ed esprimere un desiderio. Rimane sulla strada, e non bisogna pagare niente per visitarla, basta solo parcheggiare! Assolutamente da vedere!!












- MIRADOR DEL RIO Uno dei punti più alti dell' isola da cui si può 'mirar' tutto il paesaggio intorno, compresa l' isola della Graciosa. Quando siamo andati noi, il tempo non era dei migliori, tirava un forte vento e a tratti pioveva, ma siamo comunque riusciti a godere di quella vista. Suggestionante è affacciarsi sullo strapiombo e vedere la grande colata lavica che forma la scogliera. C'è anche un ambiente interno con bar e un negozio di souvenirs.Il costo è di 4,50 euro a persona.











- PAPAGAYO Sicuramente la spiaggia più bella che abbiamo visto a Lanzarote! Tranquilla e intima (l' entrata costa 3 euro!), acqua molto chiara, fondale a tratti sabbioso dorato e di sassi neri. C'è anche un bar-ristorante dove potrete mangiare, ma occhio alle mosche, sarete perseguitati!!!











- LAGOS DE LOS CLICOS Al Golfo si trova anche questo lago con l' acqua di un verde particolare; intorno si trovano maestose rocce laviche erose dagli agenti atmosferici. Poco lontano c'è l' oceano, tutt' intorno sabbia e sassi neri.












- RISTORANTE LA LAPA leggendo i vari commenti superpositivi trovati su internet, questo ristorante aveva attirato molto la nostra attenzione ... e devo dire che non ci ha affatto delusi. Credo per me sia stata una delle migliori cene della mia vita, a parer di gusto. Il pesce è freschissimo, poco condito, e i prezzi sono bassi. Noi abbiamo speso 75 euro in 2, ma abbiamo preso diverse cose, 3 antipasti (polpo a la plancha, gamberi al sale e scampi freschissimi), 2 secondi (una cernia ed il calamaro), dolce e vino secco e leggermente fruttato (buonissimo) da 15 euro. Da noi, la stessa cena sarebbe costata almeno il doppio! Una nota particolare merita il doce .... squisito formaggio di capra con biscotto, ricoperto con miele e caramello ... il dolce più buono che abbia mia mangiato!!!
Inoltre il cameriere, gentilissimo e anche simpatico, parla un po' di italiano, e ci ha spiegato per bene tutto il menù ... servizio ottimo e cibo squisito, consigliatissimo. La Lapa si trova al Golfo, in un posto molto tranquillo, da dove si può anche godere di uno splendido tramonte.

 






 






 











- RISTORANTE PUERTO BAHIA dopo La Lapa, abbiamo voluto provare un altro ristorante di pesce, e chiedendo ad un italiano residente là, ci ha consigliato Bahia, al Porto. Il Porto distava 10 minuti circa dal nostro appartamento in Puerto Del Carmen, quindi ci siamo arrivati comodamente a piedi. La visuale era molto bella, e anche qui erano molto professionali. Il pesce molto molto buono, abbiamo preso le patelle (dette "lapa", vi consiglio quelle nere e piccole), i gamberi, e una favolosa grigliata col 'pescado del dia" e qualche crostaceo ... cipolla rossa condita con limone come contorno (buonissima) e un vino consigliato dal metre, il tutto ha reso la nostra cena indimenticabile!





















CIBI DA GUSTARE: le tipiche patate delle Canarie (servite con due tipi di salsa), tapas, paella, pesce fresco (ATTENZIONE: quasi ovunque servono pesce congelato, fatevi consigliare prima di provare nuovi posti!!!)

NOTE POSITIVE
- sole e mare quasi tutto l' anno; il meteo è stato variabile, ogni tanto ha piovuto, ma generalmente al giorno faceva molto caldo (canottiera, pantaloncini corti e infradito) e la sera molto freddo (maglia, cardigan, giacca di pelle e sciarpetta, e pantaloni lunghi!!!), quindi se dovete fare la valigia per questo periodo, mettete capi di entrambe le stagioni! 
- paesaggio molto particolare e caratteristico, un' isola assolutamente da visitare se si vuole scoprire un territorio nuovo, diverso dal nostro; ovunque è pulito
- relax totale
- con il biglietto cumulativo valido per 6 entrate nei luoghi da visitare, risparmiate qualche euro piuttosto che acquistare il biglietto singolo per ogni attrazione! Io non lo sapevo, l'ho imparato solo adesso :)
- ricordatevi di lasciare la mancia in qualsiasi posto vi sediate, anche pochi spiccioli, è un' usanza!!
 NOTE NEGATIVE:
- il wi-fi di tutti i locali è sempre bloccato tramite password, e negli hotel spesso è a pagamento. L' unica cosa da fare è sostare nei locali (e consumare) e farsi lasciare la password!
- la lingua italiana viene un po' snobbata, per cui le guide non parlano mai italiano e quindi le spiegazioni non sono sempre così chiare
- non esiste vita notturna, dimenticatevi la movida di altre isole spagnole come Ibiza e Formentera, a Lanzarote in ottobre alle 24.00 circa tutti i locali chiudono, compresi bar e pub! Poi per il resto dell' anno non so, ma da come ho capito è un' isola molto per famiglie
- le mosche!!!! l' isola ne è piena, e non si stancano mai di appoggiarsi su di te o sui tuoi cibi! 

La mia piccola recensione è terminata, Lanzarote è un' isola assolutamente da visitare, e devo ammettere che un pezzetto del mio cuore è rimasto là.

martedì 2 ottobre 2012

Biglietto per maschietto

Care Bloggers, ho realizzato un biglietto per maschio, cosa che non faccio spesso, più che altro lavoro sulle femmine, come credo anche voi! In realtà ero partita con la carta decorata con i coniglietti pensando di fare un biglietto per femmina, ma poi abbinandoci il Bazzill verde e giallo, la vedevo più per maschietto!
Visto che la carta decorata mi dava l'idea del bosco, ho utilizzato questo carinissimo timbro di Lily Of The Valley dell' orsetto dentro una casetta di legno ... mi sembra tutto molto boscaiolo, no?
Come ultima foto, un dettaglio della stellina con un bottone verde al centro. E anche per stavolta è tutto, alla prossima!